Pagine

martedì 18 aprile 2017

Nicodemo Napoleone, raffigurazione del visibile e dell'invisibile.

Nicodemo Napoleone, "Marina di Vasto", 2010, olio su tela, cm. 60x120.

Autoritratto
Nicodemo Napoleone è nato a Pescara nel 1947. Figlio d'arte, ha seguito fin da bambino le orme del padre, Vincenzo, e degli zii Felix e Angelo De Cesaris, anch'essi noti pittori abruzzesi (provenienti da Torre de' Passeri, una cittadina poco distante da Pescara).
Nicodemo ha frequentato il Liceo Artistico e l'Università di Architettura nella sua città natale. E' abilitato sia alla professione di architetto che all'insegnamento di materie artistiche.
Pittore eclettico, dallo stile realistico spiccatamente poetico, dipinge da 60 anni ed è considerato uno dei migliori ritrattisti italiani del momento. Le sue opere figurano in prestigiose collezioni pubbliche e private.
Ha l'atelier nel centro della sua città - Pescara, Via Palermo 30 - ed è in contatto con i più noti mercanti d'arte europei. Appassionato studioso di filosofia e storia dell'arte, conduce le sue ricerche ed i suoi studi in laboriosa solitudine.

Nicodemo Napoleone

Nicodemo Napoleone è considerato uno dei migliori ritrattisti italiani del momento. Adotta uno stile realistico, classico, ed è anche conosciuto per le sue nature morte ed i paesaggi.
Ha pubblicato tre saggi sulle teorie dell'arte moderna e due monografie sull'arte della sua famiglia.
Il suo stile pittorico non si basa sulla semplice Mimesi, ma su una trasfigurazione della realtà, abbellita e idealizzata. Un modo molto poetico di dipingere; un vero e proprio elogio della natura.
In arte, da un lato esiste la fissità del dato, cioè il vero ed il reale, e dall'altro la speculazione dell'artista. La formula vincente adottata da Nicodemo Napoleone è Verità + Poesia, ossia la raffigurazione del visibile e dell'invisibile.
Ne risultano in tal modo opere d'arte tratte da un mondo nuovo, che non è affatto quello che tutti vedono, ma quello che solo lui vede perché le sue visioni passano attraverso la sua anima.





Nessun commento:

Posta un commento