Pagine

sabato 20 maggio 2017

Filippo Stivaletta, il pittore della passione e del sentimento.

Filippo Stivaletta, “Chiesa di San Michele a Vasto
2017, olio su tela, cm 40x80, collezione privata.



Filippo Stivaletta
Filippo Stivaletta è nato a Vasto il 10 febbraio 1950, luogo dove vive e svolge la sua attività artistica.
Pittore autodidatta, dipinge sin da bambino, ma ha iniziato seriamente dal 1972, da quando ha conosciuto la moglie che lo ha sempre sostenuto ed incoraggiato.

Filippo Stivaletta, “Arcobaleno sul mare di Vasto”, 2016, olio su tela, cm 60x80.

Ha partecipato a svariate mostre riscuotendo sempre consensi di pubblico e di critica, nonché numerosi riconoscimenti.

Filippo Stivaletta, “Dante in esilio”, olio su tela, cm 25x35.






Ama molto i Preraffaeliti, in particolare John William Waterhouse di cui ha riprodotto diverse opere. 
Valente copista pure di altri artisti come Dante Gabriel Rossetti, Claude Monet, Filippo Palizzi e Gabriele Smargiassi.

Filippo Stivaletta, “Beata Beatrix con scorcio di Vasto”, 2017, olio su tela, cm 50x70.

La sua creatività ha generato opere originali ed interessanti, come le commistioni tra le figure Preraffaelite o letterarie e gli splendidi scenari che offre Vasto, oltre ai vivaci ed incantevoli paesaggi della sua città.





Per approfondimenti:







Nessun commento:

Posta un commento