Pagine

martedì 25 aprile 2017

Grazia Giannone e la sua arte pittorica.

Grazia Giannone, "Vaso di fiori".

Grazia Giannone
Grazia Giannone è nata a Vasto nel 1943, diplomata in ragioneria, ma dotata di naturale predisposizione per l’arte, vi si dedica da autodidatta, sperimentando pressoché tutte le tecniche: olio, acquerello, china, tempera.
Le immagini che la Giannone propone nella sua pittura emergono in un tracciato coloristico composto con sensibilità e partecipazione che riferisce non solo la specialità dei luoghi e delle forme che destano l’ispirazione dell’artista, ma anche  la sua interiore emozionalità che si desta mirabilmente di fronte alle sollecitazioni offerte soprattutto dalla natura.

I luoghi e le atmosfere rivivono nelle opere di Giannone con la loro singolare identità silenziosa e rassicurante che invita a riflettere sull’importanza del rapporto che intercorre tra l’uomo e le cose che la circondano.

Le raffigurazioni di questa pittrice hanno il pregio di un’esemplare chiarezza.

La fresca espressività e la suadente armonia dei colori, sono doti notevoli della sua arte comunicativa ed accattivante, ma, anche mediante un’elaborazione stilistica concepita con mezzi e tecniche di prim’ordine.

Elegante e raffinata nel fraseggio, capace di conferire una suggestiva forza narrativa alle riflessioni da cui attinge espirazione.

Per le sue opere, l’artista è sorretta da inesauribile entusiasmo che le permettono di esprimere se stessa.

Angelo Ricciardi


Nessun commento:

Posta un commento