Pagine

sabato 29 luglio 2017

Elena Cantalini Martella e la sua arte pittorica.

Elena Cantalini, “Dalie”, 1958, olio su tela, collezione famiglia Martella.




Elena Cantalini, 1965
Elena Cantalini Martella (Navelli, 24 ottobre 1905 – Vasto, 20 novembre 1982)
Insegnante nelle scuole materne ed elementari, si dedicò da giovanissima alla pittura.
Negli anni Trenta, dopo aver concluso gli studi presso l’istituto magistrale di Livorno, fu inviata dal Ministero della Pubblica Istruzione a dirigere la scuola materna di San Salvo; ebbe così modo di conoscere Luigi Martella, appena laureato in architettura a Napoli e già noto artista e pittore a Vasto.

Elena Cantalini, “Pesci”, 1969, olio su tela, collezione privata.

La passione per la pittura unì i due giovani che si sposarono nel 1941.
Le maggiori qualità artistiche di Luigi tennero in ombra le altrettante buone qualità della consorte che con umiltà accettò di rimanere in disparte nelle competizioni artistiche.

Elena Cantalini, “Canale veneziano”, 1958, olio su tela, collezione privata.

Tuttavia partecipò a diverse mostre ed ex-tempore abruzzesi; tra le più famose si ricordano:
-IV Premio di Pittura Figurativa “Carlo della Penna” a Vasto, 1962.
-Mostra d’Arte Sacra a Celano, 1961, 1962 e 1963.
-Ex-Tempore ad Atri, 1965.
-Ex-Tempore a Civitella del Tronto, 1966.
-Mostra di Pittura a Sulmona, 1964 e 1967.

I soggetti preferiti dalla pittrice sono stati ritratti, fiori e nature morte.

Elena Cantalini, “Figura femminile”, 1962, olio su tela, collezione privata.

Tra gli anni '60-'70 presentò in diverse gallerie locali e regionali delle personali d’arte.
Ebbe numerosi riconoscimenti e premi  in tutte  le partecipazioni.

Elena Cantalini  riceve il premio di una  Coppa d' Argento dal Prefetto  alla mostra di Pittura "Carlo della Penna", Vasto, 26.07.1962.

Tra gli apprezzati giudizi critici si ricorda quello scritto su “Scena Illustrata”, nel dicembre 1966, dal Prof. Raffaello Biordi: “… le pitture di Elena Cantalini sono sempre caratterizzate da una fusione perfetta di forma-colore e dalla appropriata resa dell’atmosfera ambientale. Senza dubbio la sua pittura contribuisce validamente a tener alto il prestigio nel campo dell’arte figurativa”.





Nessun commento:

Posta un commento